Raffaele Napoli

Raffaele Napoli

Masterclass di Direzione d’Orchestra
Sergiu Celibidache: quando il suono diventa musica
Master Class sulla figura del grande direttore d’orchestra e didatta rumeno Sergiu Celibidache (1912 -1996)

Docente: Raffaele Napoli
(data in via di definizione – periodo da settembre a dicembre 2019)

Raffaele Napoli nasce nel 1955. Nel 1981 si diploma in Composizione e Direzione d’Orchestra al Conservatorio ” G. Verdi ” di Milano. Laureato in Lettere, con 110 e lode, all’Università “La Sapienza” di Roma con una tesi in Storia del Cinema sul film ” Le Jardin de Celibidache” di Serge Joan Celebidachi. Gli stimoli fondamentali della sua preparazione sono derivati dal contatto assiduo con il M. Sergiu Celibidache in un decennio di lavoro a Monaco di Baviera per la Direzione d’Orchestra, e all’ Universita’ di Magonza per la fenomenologia musicale ( 10 semestri fra il 1981 e il 1987). Nel melodramma ha lavorato per un anno quale assistente del M.Peter Maag,ed in questa veste dirige le Orchestre di Madrid,Washington, Berna,Parma e Opera di Amburgo.

Fra le Orchestre italiane ha diretto la Sinfonica di Sanremo, la Sinfonica della R.A.I. di Torino, la Filarmonica Marchigiana, la Filarmonica di Salerno, la Sinfonica della Provincia di Lecce, Orchestra Haydn di Bolzano, la Sinfonica Abruzzese, ” Scarlatti ” di Napoli. Come didatta tiene corsi di Esercitazioni Orchestrali e di Musica da Camera presso le scuole C.E.E. di Saluzzo,Aosta e Trapani. E’ docente di Esercitazioni Orchestrali. Nel 1992 ha diretto una Tournee con l’ Orchestra del ” Teatro San Carlo ” di Napoli.

Nel 1993 a Brasov in Romania ha ottenuto un riconoscimento speciale da parte dell’orchestra al Concorso Internazionale ” Dinu Niculescu ” per Direttori d’ Orchestra. Fra gli impegni piu’ recenti : ” Requiem ” di Cherubini , ” Falstaff ” , Tournee Orch. Haydn di Bolzano , ” Traviata ” e ” Lucia di Lammermoor “. Nel 1996 per RAI TRE nell’ambito di Videosapere ha ideato, condotto e diretto il programma in 15 puntate : ” Dietro le quinte ” I segreti della musica.  Nel 2006, in occasione del decennale della morte di Sergiu Celibidache ha realizzato per RadioTre Suite la trasmissione radiofonica in 8 puntate:  “Sergiu Celibidache, quando il suono diventa musica”.

PROGRAMMA

La poetica, la pratica musicale e l’invenzione di una tecnica direttoriale unica raccontate da un testimone diretto, Raffaele Napoli, per un decennio allievo del Maestro sia nei corsi di direzione di Monaco di Baviera che nei corsi di fenomenologia musicale tenuti da Celibidache all’Università di Magonza.

Partendo dalla fenomenologia musicale, la disciplina insegnata e praticata da Celibidache nel corso della sua cinquantennale esperienza, verranno tracciate le linee guida di una concezione musicale straordinaria che mette al centro l’uomo e la sua coscienza. La Master Class è rivolta principalmente agli studenti di musica ma è anche aperta ad appassionati e persone di cultura in quanto l’argomento principale è il suono e la sua possibilità di diventare musica una volta che se ne siano stati sondati gli effetti sulla coscienza umana.

Nel corso della Master Class ci si avvarrà di reperti audio (interviste e Master Class dello stesso Celibidache) nonché di rari documenti video e audio che fanno parte di una delle più complete videoteche del mondo sul grande direttore d’orchestra messa insieme con tenace passione, e di cui è depositario, da Raffaele Napoli, presidente della Associazione Celibidache Italiana.

In seconda giornata è prevista la partecipazione di un gruppo di musica da camera e/o un piccolo complesso di fiati e/o archi con i quali poter sperimentare direttamente i principi qualificanti della fenomenologia musicale per rendere ancora più efficace per i partecipanti la proposta e duraturi gli effetti dei suoi “vissuti”.

La Master Class si articola in due giornate così ripartite.

1° giorno
14.30 – 17.30 Parte teorica. Introduzione alla Fenomenologia musicale
18.00 – 20.00 Conferenza/Incontro: “Sergiu Celibidache: quando il suono diventa musica”
La figura del grande direttore d’orchestra rumeno raccontata da un testimone diretto con l’ausilio di rari documenti video e audio

2°giorno
9.00- 12.30 Laboratorio. Concertazione di un brano di musica secondo criteri fenomenologici (Singoli strumentisti, gruppi da camera e/o piccolo complesso di archi e/o fiati)