TeatroDanza

TeatroDanza

Il TeatroDanza è un un fenomeno coreografico, differente dal balletto e dalla danza moderna che si è sviluppato per la prima volta in Germania negli anni ’70, con basi nell’espressionismo tedesco degli anni ’30, ad opera di cinque grandi artisti che rientrano nella corrente del Tanz theater tedesco: prima di tutti Pina Bausch e poi Reinhild HoffmannSusanne LinkeGerhard Bohner e Hans Kresnik. Negli anni seguenti il fenomeno si è diffuso anche nel resto d’Europa e in America ad opera di artisti come Carolyn CarlsonAlwin NikolaisAlain PlatelLindsay Kemp e Constanza Macras.

     Il Teatro-danza è una perfetta fusione delle tecniche del teatro e della danza: recitazione, canto e danza sono continuamente interconnessi e gli interpreti sul palcoscenico sono allo stesso tempo attori, ballerini e autori dell’opera tanto che vengono chiamati danzattori ed hanno spesso il compito di improvvisare coreografie per trasformare in parole ed azioni.

     Nel teatro-danza espressione corporea, movimento, musica e libertà creativa si uniscono in una perfetta combinazione producendo un risultato innovativo e di impatto.

    Vi si innestano elementi della danza moderna, della danza libera, del mimo e del cabaret ed è molto spesso una forma di danza allegorica in cui si fa un forte utilizzo di simboli, di elementi di impatto visivo dovuti all’arte figurativa e alla pittura ed un utilizzo di componenti musicali e verbali. Il teatro-danza consente attraverso l’impiego di nuovi linguaggi, di nuove tecniche e di nuove esplorazioni di sperimentare, di divertirsi, di incuriosire e creare interesse.

     Attualmente è praticato da moltissime compagnie, insegnato in varie scuole ed oggetto di corsi stimolanti anche per bambini. E’ un percorso di scoperta del corpo senza barriere tra movimento, uso della voce, danza, parola, respiro, azione, sguardo. Dietro agli spettacoli c’è sempre un lavoro di ricerca e preparazione e un processo creativo. I danzattori trasformano in arte l’improvvisazione, le parole, i movimenti, le azioni.

     Un percorso dedicato all’espressività libera o alla ricerca di una libertà di espressione e per questo dedicato a tutti, anche senza alcuna esperienza specifica. Per chi invece segue già percorsi di formazione in ambito teatrale, diventa una possibilità di sperimentare in ambiti nuovi.